E’ quando ti prendi il tempo di cogliere il momento di passaggio…è quando ti fermi e osservi il mondo attraverso il fumo del caffè che hai tra le mani senza il quale non ti sembrerebbe nemmeno mattina…il tuo rito di risveglio…

Vi sono i riti di passaggio, che facilitano l’evoluzione da una condizione a un’altra.

La nascita, l’attribuzione del nome a una persona, il battesimo, non necessariamente cattolico/cristiano, l’ingresso nell’età fertile, la morte… Le stagioni dell’anno hanno i loro riti … qualsiasi fase della vita è un passaggio. Se hai smarrito il rituale che ti accompagna da uno stato all’altro, la tua mente rimane lì dove sei, nel passato, e lo ripete in continuazione. E’ importante che si spezzi questa ripetizione.

Non in modo traumatico.

Il Rito è semplice e fluido

E’ importante saper onorare ciò che stai per lasciare andare. Rappresenta ciò che sei stato fino a poco prima rispetto a ciò che stai per diventare.

Un rito di passaggio è un trasloco, un cambiamento professionale o anche il conseguimento di un riconoscimento professionale…

Nella vita di tutti i giorni capita di compiere inconsapevolmente dei riti.

Come sarebbe prenderne consapevolezza?

La cosa fondamentale nel rituale, è l’intenzione. Lavarsi i denti tutti i giorni, fatto in modo meccanico è ad esempio, un’abitudine, invece se la mia intenzione è di lavare via tutte le parole poco belle che ho detto e di trasformarle in rose, allora questo può considerarsi di buon grado un rituale.

Compreso meglio cosa possiamo intendere per rito ora …?

Uscire dal letto ogni mattina, può essere vissuto come una ri-nascita quotidiana, così come ogni azione della giornata, è adatta a diventare un rituale, ossia può essere colta nella sua dimensione metaforica. L’uomo moderno, ne sente un enorme bisogno. Quali sono i rituali della società di oggi ?  In generale, proprio i rituali di passaggio. Uno per tutti quello della nascita. L’epidurale e tutti gli altri interventi che tendono a medicalizzarla oscurano il suo aspetto di rito.

:-(…questi sono i riti di oggi…  Rito gestione dello stress Claudia Poppi Bologna

abbiamo smarrito la via forse?

Ci sono riti  in grado di aiutare gli uomini a diventare uomini veri: ossia non dei macho, nè persone determinate dal loro potere economico e sociale. Semplicemente Uomini. Si tratta di rituali molto forti che  fanno venire fuori l’energia guerriera e allo stesso tempo integrano la parte femminile, di cui molti si vergognano.

Ci sono riti per aiutare le donne di oggi a scoprire la vera donna che è nella parte profonda di sé. Psicorituali iniziatici dedicati alle donne, per liberare il loro cervello da tutti i miti che le ingabbiano e dare spazio ad una nuova complementarietà di un femminile accogliente integrato con il maschile potente di cui molte abusano.

Sentite dentro di voi la potenza e il fascino di un rituale e praticatelo.

I riti vengono anche in aiuto quando dobbiamo gestire l’ansia.

Perché?

Perché ci ancorano e ci collegano alla realtà evitandoci un sacco di grane dovute ai film mentali. Ecco QUI strumenti per donarsi la consapevolezza del rito

Claudia

0
Tags:

about Poppi Claudia

Modenese di nascita, sfoglina di tradizione che porto nel lavoro di Team Bulding la sua passione per la pasta. Amante della semplicità, nel cibo e nelle relazioni. Amo il pensiero di Italo Calvino quando dice che la leggerezza è il contrario della superficialità. Mi occupo di crescita personale e di agevolare la trasformAzione dal 1997 come freelance. Dal 2012 le giornate le investo per aiutare persone, aziende e professionisti a trasformare in modo efficace se stessi e il loro mondo in meglio. Consulente in Sostenibilità per mettere in accordo felicità e produttività. Sostenibilità è una opportunità.

Lascia un commento