AmicAnsia, Consapevolezza, Felicità, Senza categoria

come aumentare l’Autostima avendo cura di se

 Rituali per la propria bellezza

Uno dei capisaldi della psicologia e dell’antropologia si trasformano in parole di una grande business guru e conferenziera , Cathy Stucker, al nostro servizio per agevolare la valorizzazione dei nostri gesti e riprendere in mano la nostra vita con semplici modalità.

“I rituali ci ricordano cosa è importante e ci conferiscono un senso di stabilità e di continuità nella nostra vita”

Cathy Stucker

Come infatti suggerito negli anni 40 da Bronislaw Malinowski, i rituali permettono di superare momenti di “stress” e di riprendere le redini della nostra vita nei momenti in cui ci troviamo di fronte a situazioni non programmate.

Come dire…separazioni, nascite, lutti, stress sul lavoro? altro da aggiungere?

Un faro di riferimento  nell’Oceano degli imprevisti e delle avversità, che ci fa sentire presenti ed ancorati ad un presente veramente reale e tangibile, evitando così di smarrirci e disperdere energie.

Il rito ci ridà fiducia in noi stessi, calma le nostre ansie e, perché no, ci da una sicurezza che pensavamo fosse andata perduta.

Rito, routine e abitudine….una sfumatura forse come differenza che però fa la differenza.

  • Rito è consapevole e scelto oltre che intenzionale e con un fine.
  • Routine è un programma automatico di cui si perde consapevolezza.
  • Abitudine è una consuetudine che realizziamo consapevoli senza però farci domande.

Il valore e l’efficacia del rituale è comprovata e occasione di costanti studi legati al mondo della psicologia e delle dinamiche economiche. Spesso sono le multinazionali del settore alimentare o cosmetico, che le sovvenzionano, per meglio indirizzare il cambiamento finalizzato al loro ritorno economico. Questa  pero altra storia. Riprendiamo il nostro rito.

Qualche piccolo rituale?
Anche per migliorare la propria vita e sollevare l’autostima in momenti in cui l’ansia sembra far da padrona? riguarda sempre la cura di se e la “bellezza” come per l’articolo degli orecchini. Quindi riti di bellezza esteriore per stimolare energie sane dentro di noi?

Il rituale, la sua preparazione, la sua celebrazione è l’occasione per rientrare a contatto con noi stessi per riappropriarci della risorsa più preziosa di sempre: il tempo.


Una filosofia, quella del sapersi permettere il tempo di amarsi,  dove il rituale, la conoscenza del sé, la possibilità di mettersi al centro delle proprie attenzioni, che esula dalla fretta di correre non si sà dove. Riscopriamo questa filosofia dell’estetica, di ritrovar lil bello e di godersi il bello?

La bellezza come tempo per te

La bellezza come momento importante e sano permetterselo.

Un momento ove la capacità di identificare e valorizzare sé stessi si esprime e trova tempo e spazio. Per farlo è importante approcciarsi in modo olistico, guardare al “tutto”, alla bellezza completa nella tua completezza, e tracciarne delle linee guida per avvicinarsi al suo concetto più puro.

Non è meccanica, non è solo gesto materiale è filosofia. La filosofia è bellezza.

Abbiamo stilato un rituale in 4 punti dedicato al benessere e alla bellezza.

  • “Ama il prossimo tuo come te stesso” trasformato in “Ama te stesso come il tuo prossimo” significa che è importante devi saperti amare. Altrimenti non ne hai per nessuno e finisci in fretta la benzina. Durane la giornata permettiti momenti  di piacere personale dedicati a te.
  • “Sentiti”: il nostro corpo, giorno per giorno, ci manda dei messaggi molto chiari. Quindi “Ascolta il tuo corpo” Evita di ignorarlo altrimenti poi quando si farà sentire con insistenza potrebbe essere tropo tardi. Prendi tempo per guardarti allo specchio e chiederti: “cosa mi chiede il mio corpo?”
  • “Ascoltati”: Dai retta a quello che hai scoperto e fissa l’appuntamento con le tue esigenze, i tuoi sogni e i tuoi bisogni. Vari e svariati modi di farlo: come seguire il rituale per amare la tua pelle a partire dalla scoperta di ciò di cui ha (e abbiamo bisogno). Concedendoti il tempo della bellezza, del piacere di un massaggio
  • “Amati”: Il tempo speso per sé stessi è sempre un guadagno. Lascia fuori tutti i dubbi e i piatti da lavare e dedicati il tempo necessario a volerti bene.

Non resta quindi che un ultimo, piccolo, rituale da fare: trasformare la bellezza in gesti concreti e meditATTIVI.

Mettiti al centro

Come il centro di un mandala sii riferimento per tutto il tuo centro, non una parte, non un brandello…TUTTO.

 

Riflettiamo così sull’espressione “ritagliare del tempo”. Cosa porta?  Evoca alla mente il concedersi solamente un brandello della propria giornata?

Quindi per me che i paradigmi amo ribaltarli…come i muri di Edoardo Galeano

…i muri ribaltati diventano ponti

Proviamo a ribaltare il paradigma allora? Invece di “ritagliare”, pensiamo invece al “stare” nel tempo con una progettualità di consapevolezza che permetta di essere centrati e nutriti.

Basta con la conquista di spazi propri. Se sono nostri questi spazi perchè dobbiamo conquistarli?

L’importante è chel’io sia al centro dei nostri pensieri e delle nostre attenzioni, non in senso egoico quanto piuttosto come momento di consapevolezza che tutto parte da noi e dalla nostra centratura e armonia.

A volte bastano veramente dieci minuti, per stare meglio, magari con un esercizio semplice da fare a casa appena svegli o una volta rientrati dal lavoro. Per concentrarci sul nostro corpo e amare noi stessi.

  • “10 momenti intensi”: un rituale che arriva dal Pilates ed è dedicato al relax della schiena, sopratutto se passi tempo alla scrivania o con bambini in braccio,  e alla tonificazione di addominali e glutei, e chi non ne ha bisogno…ahahah. Si può fare appena arrivati a casa o nella pausa pranzo. Per riscoprire il proprio respiro.
    Distenditi a terra su un tappeto: inspira allargando la cassa toracica ed espirando “fai rientrare la pancia” per dieci volte.
    Ripeti altre dieci volte, dopo aver spinto la zona lombare verso il basso, cerca di arrotolare il bacino verso il basso compiendo una retroversione.
  • “Coccolati”: Bastano pochi minuti appunto, dedicati una coccola lunga solo il tempo necessario a rilassarti prima di affrontare i deliri lavorativi della giornata e, una volta a casa, dopo aver affrontato un lungo giorno di lavoro o dopo un allenamento intenso: passarsi gentilmente le mani trai capelli? Respirare con leggerezza? Ascoltare una meditazione o visualizzazione guidata?
  • “Rigenerati” con gesti di conTatto da soli o con un partner
  1.  Stendi la crema corpo e massaggia con cura il viso con movimenti circolari e picchettii per attivare la circolazione fino a giungere ai capelli che delicatamente allargherete con le mani fino al lasciar andare la punta dei capelli.
  2. Ogni volta che puoi dedicati alla cura i tuoi capelli, ricrea il tuo salone di bellezza a casa iniziando con una buona spazzolata, magari all’aria aperta fosse anche semplicemente il balconcino di casa, aggiungi una pre-shampoo per poi passare alla detersione, al trattamento a risciacquo e a un piacevole trattamento idratante o protettivo per finire con uno styling semplice al naturale. Goditi la sensazione dei capelli umidi sulla pelle, la loro carezza sulle orecchie o al collo.

Le abitudini, la quotidianità e la ritualità dei gesti vi riappacificano con voi stesse. E a lungo andare ogni singola cellula del vostro corpo sarà beneficiaria della vostra routine fatta di rituali semplici e nutrienti, per il corpo, per la mente e per l’anima.

Una vera esperienza olistica rituale. Vi sentirete più serene, più in armonia e per questo più belle Siate belli perché ciò che è dentro poi si manifesta anche fuori. Anche questa è autostima.

Leggere un buon libro!  Magari il mio? Eccolo qui

Il tempo per fare ciò che più ci piace è importante; che sia guardare un talk impegnato, un programma leggero, praticare dello sport o ancora dedicare del tempo alla nostra bellezza.

Tutto ciò che amiamo fare ha un valore importantissimo perché ci rilassa, ci rende più felici, in pace con noi stessi e con gli altri e ci fa apparire inevitabilmente migliori. La chiave di tutto dunque è insita nel come siamo in grado di gestire la nostra mente. E il nostro corpo: è un approccio filosofico. ……l’essenza del rituale che lì vi si celebra, e che parla proprio di capacità di amarsi.
Adesso amatevi e dedicate del tempo a voi!

0
Tags:

about Poppi Claudia

Modenese di nascita, sfoglina di tradizione che porto nel lavoro di Team Bulding la sua passione per la pasta. Amante della semplicità, nel cibo e nelle relazioni. Amo il pensiero di Italo Calvino quando dice che la leggerezza è il contrario della superficialità. Mi occupo di crescita personale e di agevolare la trasformAzione dal 1997 come freelance. Dal 2012 le giornate le investo per aiutare persone, aziende e professionisti a trasformare in modo efficace se stessi e il loro mondo in meglio. Consulente in Sostenibilità per mettere in accordo felicità e produttività. Sostenibilità è una opportunità.

Lascia un commento