Azienda, sostenibilità

Talenti in azienda

L’importanza della risorsa umana all’interno di un’organizzazione è sempre risultata essenziale per la sopravvivenza di un qualsiasi tipo di azienda, soprattutto per quelle aziende che puntano alla sostenibilità. Far emergere le persone talentuose che lavorano al suo interno è uno degli obiettivi principali che si impongono di perseguire.

Da qui nasce l’esigenza di cercare dei talenti in grado di aiutare maggiormente l’intera organizzazione.

COSA SI INTENDE PER TALENTI?

Quando si parla di talenti, si fa innanzitutto riferimento alle persone e quindi alla risorsa umana all’interno di un’azienda.

Entrando nello specifico, i talenti di un’azienda sono degli esseri umani cosiddetti proattivi.

Con il termine ‘proattivo’, usato all’interno del linguaggio economico/aziendale, si fa propriamente riferimento alla risorsa umana all’interno di un’azienda, che è in grado di individuare in anticipo possibili cambiamenti, problemi e/o tendenze, in modo tale da poter pianificare in tempo le azioni appropriate. Ciò è reso possibile non solo grazie l’ausilio di strumenti e di metodologie adatti a tale scopo, ma anche alle doti intellettive di questi talenti.

Infatti le persone che sono dotate di questa tipologia di talento, in ambito economico, hanno una forte capacità di adattamento, in svariati ambiti.

Non è, però, la loro unica caratteristica. Infatti le persone proattive, sono considerate anche molto coraggiose, curiose, ottimiste e sono alla continua ricerca di nuove sfide.

In sintesi i talenti, non sono altro che delle persone dotati, per natura, di una certa predisposizioni superiore rispetto la media della popolazione di tipo progettuale, analitico e relazionale.

SOSTENIBILITÀ DI UN’AZIENDA

Queste persone proattive, all’interno di un’azienda sostenibile, sono una vera e propria risorsa capace di migliorare l’intera organizzazione, in termini di efficienza ed efficacia. In questo modo l’azienda può raggiungere alti livelli di “return on investment”, ripagando abbondantemente i loro costi.

Da tempo, si è dimostrato quanto sia importante la sostenibilità all’interno di un’azienda, e non solo per i vantaggi che apporta. La sostenibilità, infatti, riguarda anche la capacità di sopravvivere a lungo termine, e in questo i talenti svolgono un ruolo cruciale.

Un’azienda sostenibile è un’organizzazione che ha piani a lungo termine, e che ha deciso di farsi conoscere a 360 gradi da tutti i possibili stakeholders.

Questo perché è molto importante per un’organizzazione non soffermarsi solo ed esclusivamente all’ambito economico di un’attività.

Spaziare anche in altri ambiti, come pretende la società contemporanea, può portare molti vantaggi.

Per tale ragione si fa riferimento all’ambito relazionale, sociale e ambientale.

L’importanza dell’uomo all’interno dell’organismo complesso, qual è l’azienda, è essenziale per la sua sopravvivenza. Soprattutto se la risorsa umana è composta da dei talenti, ovvero da persone proattive.

I talenti, infatti, possono portare a incredibili vantaggi dal punto di vista organizzativo, sia internamente che esternamente.

LA JOB ROTATION

Una delle strategie più importanti da adottare all’interno di un’azienda è la Job Rotation, soprattutto nelle grandi aziende.

La Job Rotation, consiste in una sorta di “rotazione” periodica dei propri dipendenti nei diversi settori aziendali.

Con questa strategia aziendale si va innanzitutto ad eliminare le cosiddette “mansioni predeterminate”. Inoltre spostandosi, periodicamente nei vari settori, i dipendenti vengono a conoscenza di tutte le fasi aziendali che compongono il processo produttivo.

Ed è grazie a questa rotazione, che i dipendenti hanno una visione globale dei possibili problemi che si possono presentare nel corso della vita di un’azienda. Problemi che possono essere sia di tipo operativi, ma anche relazionali.

RICONOSCERE, GESTIRE E PRESERVARE I TALENTI

Saper riconoscere e gestire i talenti all’interno di un’azienda sostenibile non è una cosa molto semplice. Infatti è necessario possedere una certa competenza (ed esperienza) nel campo.

Per tale ragione sono essenziali le capacità di:

  • Scoperta dei talenti

  • Gestione dei talenti

  • Abilità nel preservare i talenti

– COME SCOPRIRE I TALENTI

La scoperta di nuovi talenti può avvenire in svariati modi. Solitamente vengono riconosciuti quando sono “in azione” e vengono controllati attentamente.

Come già detto, ci sono vari modi per scoprire un talento, quello più tradizionale è la segnalazione da parte dei direttori.

Altri talenti vengono selezionati all’interno di università (italiane ed estere) e di centri di ricerca, oppure vengono individuati sul web.

Ulteriore tecnica utilizzata, però all’interno dell’azienda stessa, è attraverso i premi aziendali. Infine vi è anche il classico “job posting”.

COME GESTIRE I TALENTI

Esattamente come nella scoperta, anche per la gestione del talento è necessario possedere una preparazione specifica.

Saper gestire adeguatamente un talento, apporta davvero all’azienda eccellenti esiti di business. Al contempo infonde fiducia nelle persone, così da renderli fedeli all’azienda e metterli nelle condizioni di liberare tutto il loro potenziale. Ne consegue, per l’azienda, una diminuzione sia del turnover che dei costi di recruiting.

Le persone proattive hanno un bisogno continuo di essere sottoposte a nuove sfide aziendali dalla complessità man mano crescente.

In questo modo il talento viene “alimentato” attraverso l’attribuzione di responsabilità sempre più importanti. Infatti procedendo in questo modo, il talento può addirittura ambire a ricoprire il ruolo di “succession management” all’interno dell’azienda per cui lavora.

L’IMPORTANZA DI PRESERVARE I TALENTI

Saper riconoscere, gestire ed impiegare adeguatamente un talento, non sono le uniche cose necessarie da fare. Risulta molto importante, infatti, saper preservare le persone proattive all’interno della propria azienda sostenibile.

Bisogna proteggere i talenti, in quanto rappresentano una vera e propria fonte di energia positiva per l’azienda che li ha scoperti.

I FATTORI DEL SUCCESSO DEI TALENTI

Il loro successo, invece, è dato principalmente da tre fattori.

Il primo fattore è la qualità della risorsa umana; il secondo, invece, sono gli strumenti; infine, il terzo ed ultimo fattore è l’ambiente organizzativo, in cui i talenti operano.

Sono tre fattori interconnessi, infatti la mancanza o il non buon funzionamento anche solo di uno di questi fattori, potrebbe mettere a rischio il successo dei talenti in azienda.

FAR EMERGERE I TALENTI IN AZIENDA AIUTA LA SOSTENIBILITÀ

Un’azienda sostenibile è un’organizzazione che punta a volersi far conoscere a 360 gradi. Se al suo interno vi sono persone proattive, in grado di individuare in anticipo possibili problemi che possono sorgere, sapranno come reagire di conseguenza. Il successo, grazie a loro, è assicurato. E non si tratta di un successo a breve termine, bensì a medio–lungo termine.

In conclusione, è davvero importante per un’azienda sostenibile saper riconoscere, gestire e preservare i talenti, così da puntare al successo dell’intera organizzazione a distanza di anni. Tutto ciò vedrà i suoi frutti col passare del tempo.

0

Lascia un commento